Clicca qui per tornare alla Home Page

Accedi ai servizi on line

 
 
Hai appena ricevuto i codici? Attivali ora!

Variazione della valuta delle operazioni in titoli

Dal 6 ottobre 2014 i mercati gestiti da Borsa Italiana e dalle altre Borse Europee (ad eccezione della Spagna) modificheranno il ciclo di regolamento (data di valuta) delle operazioni in titoli passando dai tre giorni attuali (T+3) a due (T+2). Questo cambiamento ha l'obiettivo di armonizzare i processi di regolamento dei diversi Paesi europei, portando la valuta delle operazioni al secondo giorno lavorativo successivo a quello di eseguito.

Quali sono i mercati e gli strumenti interessati dalla variazione?

Il regolamento passerà a T+2 per i seguenti mercati:
- Italia
- Austria
- Belgio
- Repubblica Ceca
- Danimarca
- Francia
- Finlandia
- Germania
- Grecia
- Ungheria
- Irlanda
- Lussemburgo
- Olanda
- Norvegia
- Portogallo
- Svezia
- Svizzera
- UK
- Eurobond (anche OTC)

Per i mercati Italiani, la modifica del ciclo di regolamento interesserà tutti gli strumenti negoziati nei seguenti mercati:
- MTA
- MIV
- MOT (DomesticMOT e EuroMOT)
- SEDEX
- ETFplus
- AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale
- ExtraMOT
- Euro TLX
- TAH MTF
- HiMtf

Quali sono i mercati e gli strumenti esclusi dalla variazione?

Restano esclusi:
- i prodotti quotati sul mercato spagnolo;
- i mercati extra europei (ad es. USA, Canada, Giappone);
- Hong Kong e Sud Africa che continuano a mantenere rispettivamente come giorni di valuta T+2 e T+5.

Sono previste modifiche al cambio applicato alle operazioni su strumenti quotati in valuta diversa da Euro contabilizzate su conti in Euro?

Resta invariata la metodologia di applicazione del cambio: per determinare il cambio definitivo continua infatti ad essere usato il cambio BCE del giorno lavorativo successivo all'operazione, a cui come di consueto si aggiunge o si sottrae lo spread applicato dalla Banca.

Il regolamento per gli strumenti derivati rimarrà T+1?

Nulla cambia per l'operatività in strumenti derivati che continuano ad essere regolati a T+1. Ovviamente vengono allineati alla data di valuta T+2 i contratti futures e di opzione che prevedono la consegna del sottostante azionario.

Come varia il regolamento dei prodotti quotati su OTC?

Indipendentemente dalla natura azionaria o obbligazionaria, i prodotti finanziari quotati su OTC passano dal regolamento T+3 a quello T+2. Fanno eccezione i prodotti emessi da Paesi extra europei o che trovano esecuzione su borse extra europee (ad es: Azioni quotate su mercati USA o CANADA).

Quale valuta viene applicata alle operazioni eseguite nelle giornate dal 02/10 al 07/10?

Alle operazioni eseguite sui mercati interessati dal passaggio a T+2, saranno applicate le seguenti valute:

DATA DI ESECUZIONE ORDINE SUL MERCATO DATA DI REGOLAMENTO (VALUTA APPLICATA) TEMPISTICHE DI REGOLAMENTO
Giovedì 2 ottobre Martedì 7 ottobre T+3
Venerdì 3 ottobre mercoledì 8 ottobre T+3
Lunedì 6 ottobre Mercoledì 8 ottobre T+2
Martedì 7 ottobre Giovedì 9 ottobre T+2